Prodotti Professionali

RUGANTIL 01


RUGANTIL primadopo


RUGANTIL cover

Biostimolazione con acido ialuronico libero ad alto peso molecolare


Domande e risposte

Che cos’è la biostimolazione?
Consiste nell’iniettare nello spessore della pelle piccole quantità in genere di acido ialuronico (HA) per restituire alla pelle compattezza, tono, elasticità e migliorare la rugosità attraverso la stimolazione dei fibroblasti (le cellule che producono collagene, elastina, acido ialuronico).

Che cosa è la biostimolazione con RUGANTIL?
In particolare, RUGANTIL è HA libero con caratteristiche chimico strutturali sovrapponibili a quelle presenti nel corpo umano: un peso molecolare vicino ai 1.200.000 Dalton. 
Questo permette di ricreare il più velocemente possibile le condizioni fisiologiche di una cute giovane, attivando in modo omogeneo e naturale il lavoro svolto dai fibroblasti, stimolando e mantenendo nel tempo una corretta neosintesi di collagene.

Quando effettuare un trattamento di biostimolazione? 
Il danno solare, “fotoinvecchiamento”, rappresenta il pericolo più comune e frequente per una pelle dall’aspetto giovanile e sano, essendo responsabile del 95 % delle rughe. Il processo di invecchiamento determina una distruzione delle fibre di collagene e elastina e un impoverimento di HA, danneggiando le strutture sottostanti e dando origine a rughe e cedimenti.
Normalmente la biostimolazione viene inserita in un programma correttivo più ampio che comprende l’uso di cosmetici adeguati, l’ausilio eventuale di peeling chimici per stimolare  ulteriormente il rinnovamento cellulare e l’eventuale utilizzazione i riempitivi. 

Quali sono i risultati?
I risultati sono immediatamente visibili, nel giro di 4/5 giorni migliora l’elasticità e il turgore del tessuto cutaneo e aumenta visibilmente la tonicità della pelle. L’aspetto delle aree sottoposte a trattamento apparirà più fresco, morbido e levigato.

Quanto dura l’effetto?
Poichè le cause dell’invecchiamento cutaneo (agenti esterni e trascorrere del tempo) non possono essere eliminate è importante comprendere che non è sufficiente un singolo trattamento per mantenere la pelle sana e bella. Il suo medico di fiducia  le consiglierà il protocollo più adeguato per restituirle un aspetto fresco e giovane e per mantenere I risultati nel tempo.

Perchè l’associazione con il COMB-HYAL?
Per ottimizzare la durata del trattamento è fondamentale contrastare l’azione degli enzimi responsabili del riassorbimento dell’HA iniettato: le ialuronidasi.  
Al RUGANTIL è quindi associato il COMB-HYAL, un escusivo gel no-water da applicare nelle aree trattate immediatamente dopo e nei giorni successivi al trattamento che contiene specifici inibitori delle ialuronidasi (ascorbil palmitato, resveratrolo, glicerina, vitamine A ed E, gamma orizanolo).

La biostimolazione è dolorosa?
Le iniezioni nello spessore della cute del viso ed eventualmente anche del collo e del decolleté, vengono effettuate con un ago molto sottile e sono generalmente ben tollerate.

Cosa accade dopo la biostimolazione?
Si possono osservare lievi e temporanei rigonfiamenti nelle zone in cui si è iniettato il prodotto e raramente si può formare un piccolo ematoma che comunque scomparirà nel giro di alcuni giorni. 

 

Il trattamento con il RUGANTIL:

  • Contrasta il processo fisiologico di invecchiamento della pelle integrando l’HA degradato 
  • Favorisce la restituzione dell’integrità della pelle e del mantenimento metabolico della cute per una costante azione biostimolante.
  • Determina:
    • Miglioramento dell’Idratazione con un’azione immediata di richiamo dell’acqua nei tessuti è l’effetto maggiormente visibile nei primi trattamenti con il risultato di distendere i tessuti.
    • Stimolo dei fibroplasti nel numero e nell’attività di produzione di maggiori quantità di collagene.
    • Azione anti-radicali liberi, prodotti dagli innumerevoli fattori inquinanti e soprattutto dalle radiazioni solari.

Trattamento ottimizzato con l’associazione dell’escusivo COMB-HYAL, gel no water per uso topico che limita la capacità degradativa delle ialuronidasi grazie a specifici inibitori.

 

 

 

 

Questo sito utilizza Cookies per migliorare l'esperienza di navigazione e mostrarti servizi in linea con le tue preferenze. Disabilitando i cookie alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare e alcune pagine non essere visualizzate correttamente. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei Cookies. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni Cookies visualizza l'informativa completa. Cookies Policy.

Accetto i Cookies